domande frequenti implantologia dentale

Domande frequenti implantologia dentale: scopriamo insieme quali possono essere le faq più comuni di chi si accinge al tanto desiderato intervento dentale All on four o all on six.

Domande frequenti implantologia dentale

Ti stai per sottoporre al tanto desiderato intervento dentale che ti farà tornare a sorridere di nuovo, come un tempo. Finalmente mangiare e godersi i piaceri della vita non sarà più un problema. In questa breve guida ti illustreremo le domande frequenti implantologia dentale. In questo modo sarai pronto a realizzare il tuo sogno.

Esiste un’età consigliata per sottoporsi all’implantologia All on four o All on six?

No, non esiste un’età consigliata per interventi all on four o all on six perché non esiste, in maniera rigida, un momento della vita in cui si prevede la perdita dei denti. Tale problema può avvenire anche in età giovane, generalmente a causa di malattie degenerative o per traumi. L’implantologia si orienta maggiormente verso un pubblico più adulto perchè rappresenta la fetta di popolazione più soggetta ad edentulia.

Sono un soggetto tendenzialmente allergico, posso stare tranquillo circa i materiali utilizzati?

Certamente. Tutti i materiali utilizzati dai medici e dentisti implantologi rispettano altissimi standard europei che evitano al massimo l’insorgenza di allergie o intolleranze ai danni dei pazienti. Inoltre, i monconi, ossia i perni che sono inseriti all’interno dell’osso mandibolare sono realizzati in titanio, o acciaio chirurgico. Questi sono materiali e perfettamente innocui ed utilizzati anche per altri tipi di installazioni, quali protesi ortopediche, con brillanti successi.

Ad ogni modo, se ci fossero dei fondati timori circa la possibilità di insorgenza di fenomeni allergici, sarà cura del professionista effettuare ogni tipo di indagine, preliminare alla sottoposizione del paziente all’intervento, onde escludere totalmente anche una piccola possibilità.

Quali sono le analisi prima di un intervento di implantologia?

Prima di un intervento il paziente è visitato approfonditamente dal chirurgo che potrà decidere in merito ai modi e ai tempi del trattamento. La presenza di eventuali patologie o situazioni cliniche particolari, comporterà eventualmente la richiesta di esami ed accertamenti più specifici.

L’intervento è svolto in anestesia locale o totale?

Generalmente si predilige l’impiego dell’anestesia locale, perché meglio tollerata dai pazienti. Inoltre il medico implantologo preferisce che i pazienti siano vigili per controllare il corretto svolgimento dell’intervento, porre domande, sincerarsi sulle reazioni dell’organismo. L’anestesia locale, pur addormentando completamente l’area di lavoro consente al paziente di rendersi conto di quanto sta accadendo, rimanendo sveglio ed attivo per tutta la durata dell’intervento.

Domande frequenti implantologia dentale: all on four o all on six?

Cosa scegliere tra implantologia All on four e All on six?

L’implantologia All on four è un intervento che consiste nell’inserimento, all’interno dell’osso mascellare, di quattro perni in titanio, sui quali fissare l’arcata o entrambe le arcate dentali. L’intervento All on six è realizzato invece con sei perni monconi.

La scelta sulla tipologia di intervento avviene di comune accordo tra il paziente e lo specialista. L’opzione tra l’uno e l’altro è determinata sicuramente dalla presenza di denti o radici naturali e dalla condizione ossea della mascella.

Dove si svolgono gli interventi di implantologia All on four e All on six?

Questi interventi, per la particolarità e delicatezza della materia, devono essere eseguiti esclusivamente da professionisti del settore dell’implantologia, con specializzazione apposita, in quanto trattandosi di pratiche chirurgiche, possono essere svolte solamente da specialisti competenti.

Gli interventi, inoltre, sono eseguiti sia presso le cliniche, pubbliche, private o convenzionate, oppure presso gli ospedali specializzati nell’odontoiatria, o anche presso gli studi medici o dentistici. Questa circostanza dipende molto dal medico di fiducia che, di concerto con il paziente, individua la location migliore per effettuare il trattamento.

Quanto dura il periodo post operatorio in seguito ad interventi All on four e All on six?

Pochi giorni. Questi interventi infatti hanno il merito straordinario di avere un impatto poco invasivo nella vita del paziente che, entro un breve perido di riposo, può tornare subito ad una vita più sana.

Dopo l’intervento il paziente deve rispettare poche regole. Assumere farmaci antibiotici, per garantire un’ampia copertura all’organismo, e farmaci anti infiammatori per aiutare il corpo a contrastare l’infiammazione. Prediligere un’alimentazione leggera, costituita da alimenti morbidi, che non incidono sulla masticazione, e riposare per consentire al fisico di ripristinare le sue funzioni vitali.

Il post operatorio ha un andamento diverso a seconda delle persone ma, in generale, è possibile affermare che per questo tipo di intervento, sono sufficienti solo pochi giorni, tendenzialmente tre o quattro, e poi il paziente riprende regolarmente la routine quotidiana senza alcun tipo di problema.

Vorrei sottopormi ad un intervento di implantologia ma so di non disporre di un forte tessuto osseo a livello mandibolare, posso comunque effettuarlo?

La risposta è si. Il fenomeno naturale e biologico di osteointegrazione si attua tra il perno in titanio, utilizzato come moncone per la collocazione dell’impianto, e l’osso mascellare, qualora il processo non si attivi regolarmente, per problemi di età o di complicanze cliniche, può essere favorito attraverso degli innesti di tessuto, da effettuarsi nel periodo precedente all’operazione chirurgica, in modo da preparare la zona mascellare all’inserimento. La possibilità di eseguire degli innesti, che permettono la osteointegrazione, allarga la fascia di eventuali pazienti del trattamento, fruibile anche per coloro i quali presentano una situazione sanitaria in contrasto con i requisiti richiesti.

Quanto costa un impianto dentale?

I costi degli interventi All on four e All on six sono variabili e dipendenti da diversi fattori, dunque è impossibile indicare un prezzo fisso. E’ importante però sottolineare che, trattandosi di un trattamento implantologico definitivo, ossia progettato e strutturato affinché possa avere una lunga durata, anche quanto la stessa vita del paziente, deve sicuramente essere prediletto rispetto ad altri sistemi di sostituzione dentale.

Inoltre, per andare incontro alle esigenze dei pazienti, soprattutto in periodi di crisi economica come quelli attuali, tutti gli implantologi e le cliniche specializzate offrono delle forme di pagamento agevolate e dilazionate nel tempo, in modo da non gravare troppo sul budget familiare. Infine, è consigliabile, prima di decidere di sottoporsi a questo intervento, di informarsi e di richiedere sempre un preventivo di spesa, che possa essere indicativo dei costi finali.

Quanto dura un intervento di implantologia dentale?

La durata degli interventi dipende da diverse circostanze, tutte attinenti alla situazione clinica del paziente. Però, in linea generale, è possibile indicare una durata media di 3-5 ore, non di più. Per i pazienti più giovani e maggiormente ricettivi, questo lasso di tempo può anche ridursi in quanto la risposta all’inserimento del moncone, essendo immediatamente positiva, facilita notevolmente la procedura. All’interno del tempo indicato viene computato anche il momento pre operatorio, fase in cui viene somministrato l’anestetico, dunque il periodo è relativamente breve e sopportabile da tutti i pazienti.

Vorrei sottopormi ad un intervento di implantologia ma ho paura di sentire dolore.

Il dolore è il primo elemento che i chirurghi implantologi cercando di evitare in queste situazioni, perché con l’anestesia locale, che viene somministrata per addormentare l’area di intervento, si mira ad avere il paziente vigile e cosciente di quanto stia accadendo, ma comunque lontano da ogni tipo di dolore. Non può parlarsi di dolore ma di semplice fastidio esclusivamente nella fase post operatoria, particolarmente con l’esaurirsi degli effetti anestetici, ma si tratta comunque di sintomi perfettamente tollerati da ogni tipo di paziente e contrastabili con qualunque anti dolorifico, anche non troppo potente.

Vorrei sottopormi ad un intervento All on four o All on six ma non vorrei modificare le mie abitudini alimentari.
L’implantologia All on four o All on six, nasce con il primo obiettivo di favorire il paziente, permettendo non solo di non modificare le proprie abitudini alimentari, ma anzi, di riprendere quelle abbandonate nel tempo per mancanza di denti. Il fine di questo intervento è appunto quello di consentire la ripresa di una vita regolare, come se si possedessero denti propri, e non solamente come situazione psicologica ma come situazione effettiva.

Domande frequenti implantologia dentale: andare all’estero?

Stavo valutando di sottopormi ad un intervento di implantologia e, per risparmiare, volevo andare all’Estero. E’ consigliabile?

Rispondere a questa domanda non è semplice in quanto è il paziente che deve decidere. Però, per onestà intellettuale è possibile affermare che i costi di questo intervento, con il passare degli anni, si sono gradualmente abbassati, rendendo in certi casi inutili i viaggi verso le città estere. Inoltre, la contiguità fisica con il chirurgo che ha effettuato il trattamento rende più facili le successive visite di controllo. Infine, la scienza implantologica trae le sue radici in Italia e in Nord Europa, dunque raggiungere delle cliniche dell’Est per effettuare tali interventi appare, in certi casi, sconsigliato. Vi invitiano in aggiunta a leggere questo articolo.

Sono un ragazzo giovane, ho perso i miei quattro denti frontali superiori per un incidente, posso sottopormi ad un intervento All on four per ripristinare la mia situazione precedente?

Assolutamente si, il metodo All on four nasce appunto per soddisfare tali esigenze, con la funzione di supplire alla mancanza di denti lungo tutta l’arcata o parte di essa. Il trattamento consente di disporre nuovamente di una dentatura completa, sia dal punto di vista estetico che funzionale e viene caldamente consigliato soprattutto in giovane età, e a causa di traumi, per contrastare gli effetti negativi, anche da un punto di vista psicologico.

Volevo sottopormi ad intervento All on four o All on six, poichè dispongo di alcune radici frammentate, volevo sapere se la protesi poteva essere fissata su di esse.

La risposta è no. La tecnica All on four e All on six si basa sul presupposto di inserimento di perni moncone in titanio, o acciaio chirurgico, all’interno dell’alveo mascellare, e non prevede l’utilizzo di radici naturali. Questa scelta si dimostra vincente sia da un punto di vista della durata che della resistenza. Iperni sono, rispetto alle radici dentali naturali, molto più robusti e duraturi e dunque si dimostrano molto più performanti.

Questi trattamenti prevedono l’inserimento di tali dispositivi per ricreare un sorriso naturale che possa rimanere invariato per un ampio periodo e il progresso della scienza odontoiatrica ha evidenziato che, il supporto di radici proprie, non presenta le caratteristiche necessarie al sostegno di un’arcata dentale rispetto ad un sostegno con perni artificiali.

Guarda la gallery dei nostri interventi di implantologia >>

Contattaci per fissare una prima visita e valutare la soluzione più adatta in base alle tue esigenze!