implantologia dentale è quella branca dell’odontoiatria che si occupa di sostituire i denti mancanti con un impianto. Cannizzo Milano

L’implantologia dentale è quella branca dell’odontoiatria che si occupa di sostituire i denti mancanti, dovuti ad esempio a edentulia o a estrazione, con un impianto dentale.

Che cos’è l’implantologia dentale e a cosa serve

L’implantologia dentale ripristina l’estetica e le funzionalità masticatorie compromesse di un paziente rimasto senza denti grazie a un impianto dentale. Un impianto dentale sostituisce quindi uno o più denti persi o danneggiati ed è formato da radici artificiali in titanio ancorate chirurgicamente all’osso mascellare.

Che cos’è un impianto dentale

Un impianto dentale quindi sostituisce le radici con perni in titanio e i denti danneggiati o mancanti con denti artificiali. Questi denti, il più delle volte in ceramica, sono identici, in estetica e funzione, a quelli naturali. La chirurgia implantare può quindi essere un’ottima alternativa a protesi o ponti.

Fino a qualche anno fa, la perdita di uno o più denti era davvero un problema, risolvibile solo con dentiere di dubbia qualità. Oggi invece, grazie all’implantologia dentale, è possibile risolvere il trauma della mancanza di denti con tecniche all’avanguardia e risultati stupefacenti.

Nell’implantologia dentale un impianto è essenzialmente composti da tre elementi:

  • La vite endossea, che sostituisce la funzione della radice (in titanio)
  • L’abutment che collega vite e protesi
  • Protesi dentaria, ovvero il dente artificiale, di solito in ceramica

Sempre più persone si trovano a fronteggiare problematiche legate all’edentulia, ovvero alla mancanza totale o parziale dei denti. Per questo motivo l’odontoiatria moderna ha messo a punto tecniche sempre più innovative di implantologia dentale per restituire il sorriso a chi l’ha perso. Il tutto velocemente e senza dolore, proprio grazie agli impianti dentali.

Come è fatto un impianto per denti

Come accennato in precedenza, un impianto dentale molto semplicemente è composto da tre parti.

Impianto Fixture

Ovvero la vite inserita direttamente nell’osso. Di dimensioni variabili (di solito tra i 7 e 18 mm).

Abutment (moncone)

E’ il punto di congiunzione tra vite e dente, realizzato in titanio.

Corona

E’ la protesi che prenderà il posto del dente naturale. Solitamente composta in ceramica o zirconio (più resistente).

gianpaolo cannizzo studio dentistico milano sorriso da vip

Vuoi avere finalmente il sorriso che hai sempre desiderato?

Contatta ora il Dr Cannizzo: avere un nuovo sorriso non è mai stato così facile

Tipologie di impianti dentali

Le tipologie di impianti per denti sono variano in base alle procedure di installazione.

L’installazione in un’unica fase consiste nell’installare una finta radice nella mascella (fixture) in maniera tale che la parte esposta diventi la sede del moncone e della corona.

Linstallazione in due fasi prevede un intervento chirurgico per ripristinare prima l’osso mascellare (rigenerazione ossearialzo del seno mascellare. Solo dopo alcuni mesi si potrà inserire l’impianto artificiale. C’è da sottolineare come questi interventi siano comunque lunghi e a volte senza successo.

Gli impianti endossei prevedono invece un’installazione direttamente nell’osso mascellare (o nel caso degli impianti zigomatici nello zigomo) e sono utilizzati al 90% dei casi (all on fourall on six ad esempio). Sono la soluzione ideale per la sostituzione di semi arcate o intere arcate e sono una valida alternativa al ponte dentale o alla dentiera, tecniche ormai obsolete.

Per concludere gli impianti iuxtaossei, ovvero gli impianti che non prevedono la perforazione dell’osso. Una griglia, appoggiata sull’osso residuo all’interno della gengiva, ospiterà le varie corone.

Come avviene l’intervento di implantologia dentale

La chirurgia implantare, conosciuta anche come intervento di implantologia dentale, varia in base alla tipologia di impianto e dalle condizioni dell’osso mascellare del paziente. L’implantologia dentale può quindi comportare diverse procedure. Il principale vantaggio degli impianti è un solido supporto per i tuoi nuovi denti, un processo che richiede che l’osso guarisca saldamente attorno all’impianto.

Poiché questa guarigione ossea richiede del tempo, tale processo può richiedere diversi mesi. Come accennato in precedenza, ci sono oggi altre tecniche che vanno a sostituirsi alla rigenerazione ossea, come i già citati impianti zigomatici impianti a griglia.

C’è da aggiungere che l’implantologia dentale non è affatto dolorosa. Il timore di ulteriori sofferenze frena molti pazienti dal ritrovare la naturale serenità di sorridere, ma oggi, grazie all’implantologia dentale moderna, tutto ciò è possibile.

Le odierne tecniche per gli impianti dentali, qualora applicabili, permettono infatti una perfetta reintegrazione di tutte le funzionalità masticatorie nonché la soluzione dei problemi di estetica in poche ore e, soprattutto, in totale relax anche grazie a tecniche di sedazione e anestesia come la sedazione cosciente.

implantologia dentale è quella branca dell’odontoiatria che si occupa di sostituire i denti mancanti con un impianto. Cannizzo Milano

Preparazione all’intervento

Il processo di preparazione all’inserimento degli impianti dentali può coinvolgere diversi specialisti, tra cui un medico specializzato in condizioni della bocca, della mascella e del viso (chirurgo orale e maxillo-facciale), un dentista specializzato nel trattamento delle strutture che supportano i denti, come gengive e ossa (parodontologo), un dentista che progetta e adatta denti artificiali (protesista) e, occasionalmente, uno specialista dell’orecchio, del naso e della gola.

Poiché l’implantologia dentale richiede diverse procedure chirurgiche, è necessario disporre di una valutazione approfondita per prepararsi al processo, tra cui:

Esame dentale completo

Potrebbe essere necessario una panoramica della bocca attraverso radiografie e immagini 3D che mostrino lo stato di denti e mascella.

Revisione della storia medica

E’ necessario informare il medico di eventuali condizioni o eventuali farmaci assunti, inclusi farmaci e integratori da prescrizione e da banco. Se si hanno determinate condizioni cardiache o impianti ortopedici, il medico può prescrivere alcuni antibiotici prima dell’intervento di Implantologia dentale, per prevenire eventuali infezioni.

Piano di trattamento

In base alla situazione di partenza, il piano di trattamento tiene conto di fattori come il numero di denti da sostituire e le condizioni dell’osso mascellare e dei denti rimanenti.

Impanto dentale e controllo del dolore

Per controllare il dolore, le opzioni di anestesia durante l’intervento comprendono l’anestesia locale, la sedazione o l’anestesia generale. Sarà il chirurgo a valutare quale opzione è la migliore per il paziente. 

Intervento in sedazione cosciente

L’intervento di implantologia dentale avverrà in sedazione cosciente. L’implantologo provvederà a inserire nell’osso mandibolare e mascellare tutti gli impianti necessari. Successivamente con la tecnica del carico immediato inserirà la protesi provvisoria. Gli impianti a carico immediato (come ad esempio gli all on four) sono ormai una splendida realtà che consentono al paziente di avere denti fissi in un solo giorno.

La chirurgia implantare prevede quindi più passaggi, tra cui:

  • Rimozione del dente danneggiato
  • Preparazione della mandibola (innesto), quando necessario
  • Posizionamento di impianti dentali
  • Crescita ossea e guarigione, quando necessario
  • Posizionamento del moncone
  • Posizionamento del dente artificiale

L’intero processo, in caso di innesto osseo, può richiedere molti mesi dall’inizio alla fine.

Durante l’intervento chirurgico per posizionare l’impianto dentale, il chirurgo esegue un taglio per aprire la gengiva ed esporre l’osso. I fori vengono praticati nell’osso dove verrà posizionato il perno metallico dell’impianto dentale. Poiché il perno fungerà da radice del dente, è impiantato in profondità nell’osso. Successivamente il moncone è fissato al perno dell’impianto.

Quando mettere un impianto dentale?

Ricorrere all’implantologia dentale e agli impianti dentali non ha limiti di età. La procedura può essere eseguita in qualsiasi momento, è sufficiente che il paziente goda di buona salute. Per questo motivo prima di qualsiasi intervento di implantologia è necessario eseguire una visita approfondita. Così facendo si garantisce un intervento sicuro, di qualità e di successo. (leggi il nostro articolo sull’impianto dentale e l’età).

Condizioni ideali per un impianto dentale

In generale, l’implantologia dentale può fare al caso vostro se:

  • Si hanno uno o più denti mancanti
  • La mascella ha raggiunto la piena crescita
  • E’ presente un osso adeguato per fissare gli impianti o essere in grado di avere un innesto osseo
  • Avere tessuti orali sani
  • Non avere condizioni di salute che possono influenzare la guarigione delle ossa
  • Si è disposti a impegnarsi diversi mesi per il successo dell’intero processo (niente alcool, fumo ecc…)

Cosa fare in caso di mancanza di osso

Se la mandibola non è abbastanza spessa o è troppo morbida, potrebbe essere necessario un innesto osseo prima di poter sottoporsi a un intervento chirurgico di implantologia dentale. Questo perché l’azione masticatoria della bocca esercita una grande pressione sull’osso che, se non può supportare l’impianto, causerà il fallimento dell’intervento. L’innesto osseo quindi crea una base più solida per l’impianto dentale.

Ci sono due opzioni di ricostruzione ossea dentale:

  • naturale, ad esempio da un’altra parte del corpo,
  • sintetico, come materiale sostitutivo osseo che può fornire strutture di supporto per la crescita di nuovo osso

Potrebbero essere necessari diversi mesi prima che l’osso trapiantato cresca abbastanza per supportare un impianto dentale. In alcuni casi, potrebbe essere necessario solo un innesto osseo minore, che può essere eseguito contemporaneamente all’intervento chirurgico implantare. 

Quando non fare un innesto osseo

Come accennato in precedenza, fra i requisiti necessari per svolgere un intervento di implantologia dentale vi è sicuramente quello di avere osso sufficiente (mascellare e mandibolare) e di buona qualità in grado di supportare l’impianto dentale.

Tuttavia anche in caso di mancanza di osso o di impossibilità di rigenerazione ossea, lo Studio Cannizzo è in grado di applicare gli impianti dentali grazie alle nuovissime tecniche di implantologia zigomatica o implantologia a griglia.

Impianti zigomatici

Nel caso di impianti zigomatici l’osso di ancoraggio utilizzato sarà lo zigomo, più resistente e non soggetto a deterioramento. Con gli impianti zigomatici si eviteranno i lunghi periodi della generazione ossea (clicca qui per saperne di più sull’implantologia zigomatica).

Impianti a griglia

Altra tecnica all’avanguardia è l’implantologia a griglia. In questo caso non verrà bucato nessun osso. L’impianto verrà appositamente studiato e appoggiato sull’osso residuo. Per saperne di più visitate il sito impantosenzaosso.it

gianpaolo cannizzo studio dentistico milano sorriso da vip

Vuoi avere finalmente il sorriso che hai sempre desiderato?

Contatta ora il Dr Cannizzo: avere un nuovo sorriso non è mai stato così facile

Implantologia dentale prima e dopo

Sappiamo bene come molte volte le immagini valgano più di mille parole. per questo vi invitiamo a guardare la gallery dei nostri interventi di implantologia dentale.

Impianto per denti, rischi e controindicazioni

Come ogni intervento chirurgico, l’implantologia dentale può comportare alcuni rischi per la salute. I problemi sono comunque rari e quando si verificano sono facilmente curabili. I rischi includono:

  • Infezione nel sito dell’impianto
  • Lesioni o danni alle strutture circostanti, come altri denti o vasi sanguigni
  • Danni ai nervi, che possono causare dolore, intorpidimento o formicolio a denti, gengive, labbra o mento
  • Problemi del seno, quando gli impianti dentali inseriti nella mascella superiore sporgono in una delle cavità

Non sono quindi presenti particolari rischi nell’implantologia dentale. Piuttosto possiamo definirle complicazioni che alla lunga possono compromettere il buon esito dell’intervento. Per questo motivo è sempre meglio rivolgersi a dei professionisti e a uno studio qualificato come lo Studio Cannizzo.

Complicanze in un intervento di implantologia dentale

Alcune complicazioni possono essere relative a una non corretta integrazione dell’impianto con l’osso o a fenomeni infettivi in caso di scarsa sterilità della strumentazione utilizzata.

Anche la non esperienza del dentista può giocare un fattore fondamentale, come ad esempio danneggiare il nervo mandibolare portando perdita di sensibilità alla parte inferiore del viso. Per saperne di più, sulle eventuali complicanze dopo un intervento di implantologia, leggi il nostro articolo dedicato qui.

Implantologia dentale, tempi di guarigione e post intervento

I giorni seguenti all’intervento di implantologia dentale, avrai normali sintomi di gonfiore e fastidio che verranno controllati grazie all’utilizzo di antidolorifici e antinfiammatori. Potrai mangiare solo cibi freschi e morbidi fino a quando non si tornerà ad una situazione di stabilità (4-5 gg). Per saperne di più, leggi il nostro articolo su cosa fare dopo l’intervento.

Come avere cura di un impianto dentale

Un impianto dentale durerà sicuramente più a lungo se si seguiranno dei semplici accorgimenti di igiene orale.

Proprio come per i denti naturali, è necessario mantenere puliti gli impianti, i denti artificiali e il tessuto gengivale. Spazzolini appositamente progettati, come uno spazzolino interdentale che scorre tra i denti, possono aiutare a pulire gli angoli e le fessure intorno a denti, gengive e perni in metallo.

E opportuno andare regolarmente dal dentista, per garantire la salute e il corretto funzionamento degli impianti e sono consigliate anche pulizie professionali. Evitare le cattive abitudini. Non masticare oggetti duri che possono rompere le corone o i denti naturali. Evitare di fumare e i prodotti a base di caffeina che macchiano i denti.

Costo implantologia dentale

Sono molte le variabili che incidono sul prezzo finale di un intervento di implantologia dentale. Nello specifico vi invitiamo a leggere la pagina dedicata (qui – costi impianto dentale) o a contattare direttamente lo studio.

Implantologia dentale, vantaggi e benefici

L’implantologia dentale permette di avere numerosi vantaggi tra cui denti (sia per estetica che per funzionalità) identici a quelli naturali. L’impianto dentale non influisce negativamente sui denti naturali, al contrario degli ormai vecchi ponti.

Sono numerosi quindi i vantaggi dell’implantologia dentale. Un impianto dentale permette infatti di tornare a sorridere e a masticare come un tempo, fin da subito e senza ulteriori sofferenze. Grazie agli impianti dentali, in totale relax, saranno caricati subito i tuoi nuovi denti fissi.

Inoltre, la durata degli impianti è praticamente illimitata.

Torna a sorridere col tuo nuovo impianto dentale

Tornare a sorridere e a vivere la tua quotidianità con la massima serenità è la cosa più importante. Presso lo studio dentistico di Milano del Dottor Cannizzo potrai tornerai a farlo senza nemmeno accorgertene, come i migliaia di pazienti che già si sono sottoposti all’intervento.

Contattaci e ti suggeriremo l’impianto dentale più indicato per ricominciare a vivere partendo proprio dal sorriso. Scopri i costi e le domande frequenti sull’implantologia dentale.

gianpaolo cannizzo studio dentistico milano sorriso da vip

Vuoi avere finalmente il sorriso che hai sempre desiderato?

Contatta ora il Dr Cannizzo: avere un nuovo sorriso non è mai stato così facile