tac dentale 3d

L’efficacia di una TAC dentale 3D, le differenze con la TAC tradizionale e i suoi vantaggi. La tecnologia a servizio dell’odontoiatria.

TAC dentale 3D

La TAC dentale 3D è una tecnica sofisticata che consente al dentista, grazie ad una tecnologia di ultima generazione, di avere una visuale completa della bocca in fase di diagnosi. Ciò è importante perchè consente al medico di ottenere una più accurata valutazione della condizione del paziente.

Una nuova tecnologia rispetto alla TAC tradizionale

La TAC dentale tradizionale è stata un ottimo mezzo diagnostico fino ad oggi. Ma operava solo su due dimensioni, ovvero altezza e larghezza.

Grazie allo sviluppo della tecnologia nell’ambito dell’immagine diagnostica, ora la TAC consente di avere immagini che tengono conto anche della profondità, ottenendo delle TAC dentali 3D. Questo metodo consente di avere un’immagine più simile alla vera anatomia del paziente. Così facendo il dentista può offrire delle diagnosi e dei trattamenti più accurati.

Questa tecnologia all’avanguardia crea immagini complete e dettagliate in pochi secondi. Si tratta di un’evoluzione della scansione CAT. Una scansione di questo tipo è composta da un braccio che ruota rapidamente mentre uno scanner acquisisce le immagini.

Come avviene una TAC 3D

La tecnica generale della TAC 3D prevede che il paziente rimanga fermo, mentre una fotocamera ruota attorno alla sua testa eseguendo una scansione a 360°.

Il tempo complessivo per questa operazione è di dieci secondi circa. Essendo un’operazione così rapida, il rischio di avere un’immagine sfocata a causa di un movimento è minimo.

Non c’è bisogno quindi di rivolgersi ad uno studio specializzato. E’ una procedura che è possibile fare presso il proprio dentista. Per questa tecnologia non è necessaria una preparazione speciale come per le radiografie e non crea alcun disagio.

Utilizzo della tecnologia in ambito dentistico

L’accuratezza della TAC dentale 3D consente di pianificare accuratamente i trattamenti più impegnativi nell’ambito dentistico. Impianti dentali, interventi di ortodonzia o endodonzia e chirurgia dentale possono trarre grandi vantaggi da questa tecnica. In implantologia per esempio, i modelli generati dalle TAC dentali 3D rendono più semplice il posizionamento degli impianti.

Come paziente, il risultato della TAC 3D può aiutare a livello di comprensione del problema che si ha. Infatti il dentista può spiegare il tutto mentre ingrandisce e ruota l’immagine nelle tre dimensioni. Rivolgersi ad un dentista che utilizza questa tecnologia, come lo studio Cannizzo di Milano, può rendere più veloce e più serena la visita.

Quali sono i vantaggi della TAC dentale 3D?

Un grande numero di persone sono preoccupate per la quantità di radiazioni a cui si viene esposti durante una TAC. Durante il processo della TAC dentale 3D l’esposizione ai raggi x è ridotta considerevolmente. L’abbassamento del livello di radiazione diretta è tra le 10 e le 30 volte in meno, grazie alle radiazioni pulsate e non continue.

Le maggiori informazioni fornite dalle TAC 3D sono utili per procedere ad operazioni meno invasive e più precise.

A differenza della TAC tradizionale, è necessaria un’unica immagine per essere in possesso di una vista completa dell’arcata dentale. Grazie a dei software appositamente studiati si ottiene un’immagine a vista tridimensionale. L’immagine finale comprende, non solo la struttura ossea, ma anche l’anatomia della mascella, i tessuti molli e i tratti nervosi.

 

GUARDA I NOSTRI CASI CLINICI >>

Contattaci per fissare una prima visita e valutare la soluzione più adatta in base alle tue esigenze!