Perché un dente diventa nero?

Perché un dente diventa nero? Scopriamo in seguito le cause, i sintomi e come poterlo trattare in modo adeguato.

Perché un dente diventa nero: cosa da colore a un dente

Quando un dente diventa nero può essere sintomo di una malattia dentale esistente. Questo problema non deve essere ignorato.
I denti di solito variano di colore: dal bianco al giallo-biancastro e al grigio-biancastro.
Infatti essi assumono il proprio colore in base alla quantità di calcio presente nello smalto (rivestimento duro esterno). Più calcio è presente e più sarà bianco il dente.

Il calcio è un materiale che già di natura è bianco.  Ovviamente non dipende solo da questo elemento la colorazione dentale, anche se è il materiale che prevale. Però puoi avere combinazioni di altri materiali nei denti, che possono aggiungere sfumature di grigio e giallo.

Lo smalto con il tempo inizia ad assottigliarsi, facendo trasparire lo strato sotto di esso noto come dentina.  Questo può far apparire i denti più scuri. Ma comunque lo smalto dei nostri denti può essere macchiato anche dall’esterno.

Perché un dente diventa nero?

Solitamente i denti diventano neri per due tipi di cause:

  • Estrinseco: ovvero proveniente dall’esterno dei denti. Ciò include macchie, tartaro o comunque danni che vanno a prendere lo smalto esterno del dente.
  • Intrinseco: Invece questo tipo di danno parte dall’interno e avanza verso l’esterno. Può verificarsi ad esempio per colpa di una carie.

Un dente diventa nero col passare del tempo. Di solito, una persona può vedere il dentista prima che il danno diventi grave o il dente comunque diventi nero. Alcune delle cause estrinseche e intrinseche comuni dei denti neri includono:

  • La carie: rovina lo smalto dentale creando delle piccole cavità causate da batteri. Queste cavità possono diventare scure.
  • Restauro dentale: Alcune otturazioni e corone contengono amalgama. In particolare solfuro d’argento. E possono essere a volte un problema per i denti, facendoli apparire di colore nero.
  • Il cibo: mangiare e bere alimenti di colore scuro, come il caffè o il the può macchiare i denti.
  • I farmaci: ad esempio integratori contenenti il ferro, possono causare i denti neri.
  • Tartaro: il tartaro è la situazione che si crea dopo la placca, ovvero uno strato più duro sopra i nostri denti. Alcune forme di tartaro sono nere.
  • Tabacco: il fumo del tabacco macchia il dente in modo importante.

Quando si forma un dente nero, la maggior parte delle volte si ha bisogno di un dentista.

Perché un dente diventa nero: sintomi

I denti neri in alcuni casi possono iniziare con delle macchie in superficie. Queste macchie appaiono di un colore grigio o marrone. In seguito poi diventeranno macchie nere.

Invece, in altri casi, una persona avrà quelle che sembrano essere aree nere e appuntite nella parte superiore dei denti, appena sotto la linea gengivale. Questo aspetto è sicuramente molto più comune nei bambini che hanno i denti neri.

C’è un terzo sintomo riguardante il tartaro nero. Solitamente questo tipo di sintomo si sviluppa in determinate aree, ovvero all’interno dei denti inferiori anteriori o all’esterno dei molari.

Inoltre, i denti neri possono sviluppare buchi nelle aree in cui lo smalto dei denti è stato distrutto.

Come trattare un dente nero

Di solito una persona non può trattare in modo perfetto un dente nero da casa, c’è bisogno di una cura dentistica come si deve. Insomma, i denti neri richiedono l’attenzione di un dentista. Un dentista controllerà i tuoi denti, determinando le cause in base ai tuoi denti neri e ti consiglierà il trattamento perfetto per te.

Se il tartaro nero è la causa che ti sta dando il problema, un dentista può provare a rimuovere il tartaro utilizzando strumenti speciali. Di solito il trattamento include l’utilizzo di ablatori manuali che sono appositamente progettati per raschiare la placca e il tartaro dai denti.

A volte, un dentista può aver bisogno di utilizzare strumenti che vibrano per risolvere il problema. Questi strumenti spaccano il tartaro più duro e sono noti come strumenti a ultrasuoni.

Quando non può essere trattato

Purtroppo però ci sono alcuni casi in cui un dentista non può rimuovere i denti neri con gli strumenti da solo.

Questo può accadere quando la carie dentale è la causa sottostante. A volte la soluzione è facile e il dentista rimuove la carie e posiziona un’otturazione nel foro creato.

Invece se la carie ha raggiunto lo strato successivo ovvero la dentina, sarà necessario inserirci una corona. Essa è una copertura personalizzata a forma di dente che un dentista può posizionare sul dente cariato. Questo tipo di trattamento è noto come canale radicolare.

Però appunto, capita che il dente è talmente tanto danneggiato e rovinato da non poterlo recuperare. In casi estremi come questo, il dentista consiglia l’estrazione.

I denti neri che sono gravemente macchiati possono essere trattati con rimozione professionale delle macchie e sbiancamento dei denti.

Perché un dente diventa nero: come curarlo

Se il tuo dentista riesce a salvare il dente nero, una delle cose più importanti che dovrai fare è adottare un’ottima igiene orale giornaliera. Esempi di queste abitudini includono:

  • Usa un dentifricio al fluoro, spazzola i denti due volte al giorno;
  • Filo interdentale almeno una volta al giorno e spazzolino a setole morbide;
  • Fissa appuntamenti col tuo dentista ogni 6 mesi. Per persone con problemi più gravi, le visite andranno fissate ogni quattro o dipendendo dal tipo di problema.
  • Seguire una dieta sana a base di frutta, verdura e cereali. Evita i cibi e le bevande zuccherate che possono alterare i batteri.
  • Evitare la secchezza delle fauci cronica. La saliva spazza via i batteri, una persona con la bocca secca ha più probabilità di sviluppare batteri e far diventare i propri denti neri.

Mantenendo una buona cura, seguendo questi consigli, la possibilità di sviluppare denti neri, sarà ridotta di una buona percentuale.

Contattaci per fissare una prima visita e valutare la tipologia di intervento più adatto alle tue esigenze!