Perché i denti si spostano

Perché i denti si spostano? Quali sono le cause, naturali e non, che possono portare al movimento dei denti?

Perché i denti si spostano o si muovono?

Il movimento dei denti dalla loro posizione originale è un problema assai comune. Le cause possono essere diverse ma in linea di massima lo spostamento minimo dei nostri denti è un fattore fisiologico e naturale. Quando questo movimento però diventa più accentuato e percepibile (anche dal paziente stesso) può essere causa di alcune patologie più gravi, come ad esempio la parodontite.

Andiamo a vedere perché i denti si spostano e se è possibile evitarlo.

Quali sono le cause naturali?

Come il resto del corpo, anche la nostra bocca è in continua evoluzione. Durante gli anni i denti si spostano in maniera del tutto naturale. Infatti la mandibola ha la caratteristica di continuare a crescere in avanti per tutta la vita. Questo provoca l’avvicinamento delle due arcate dentali spingendo di conseguenza i denti. Si tratta di una crescita molto lenta e graduale e non percepibile. E’ comunque possibile evitare le conseguenze con l’utilizzo di un apparecchio ortodontico.

La crescita dei denti del giudizio è un’altra causa comune. I terzi molari, infatti sono gli ultimi denti ad affiorare e spesso non hanno lo spazio necessario. I denti si spostano di conseguenza. Molte persone pensano che siano l’unica causa che modifica la posizione dei denti, ma è stato provato il contrario. Anche dopo l’estrazione di questi molari i denti si spostano ancora.

L’invecchiamento è un’altra causa naturale. Infatti le labbra con gli anni cambiano e si assottigliano. Questo provoca una maggiore pressione sui denti, che restringe lo spazio tra i denti.

Problemi che causano lo spostamento dei denti

Alcune situazioni o malattie possono aumentare l’importanza di questi spostamenti. Come detto inizialmente, la parodontite tra queste. Si tratta di un’infiammazione dei tessuti attorno ai denti, in particolare del tessuto osseo e gengivale. La conseguenza è un ridotto sostegno del dente che provoca spesso lo spostamento dei denti.

Un’altro problema che va a peggiorare la situazione è il bruxismo. Questo è un processo distruttivo che avviene digrignando e stringendo i denti durante la giornata. Applicando questa continua pressione avviene un’eccessiva usura del dente. Cambierà la forma dei denti e nei casi più gravi provoca danni ai tessuti circostanti.

Quali trattamenti possono causare il movimento dei denti?

I denti sono naturalmente nella posizione più stabile possibile. Ci sono casi però in cui è necessario ricorrere all’utilizzo di un apparecchio ortodontico per sistemare un’eccessiva asimmetria. In questo modo però i denti si troveranno in una posizione meno stabile. Per questo nel periodo successivo alla fine del trattamento è normale uno spostamento dei denti.

Esistono comunque degli strumenti di contenzione studiati per mantenere i denti al loro posto.

Quali sono le soluzioni per non far spostare i denti?

Mantenere la bocca sana è la prima risposta. Curare problemi come la parodontite o il bruxismo grazie a visite regolari dal dentista e un’igiene orale corretta è fondamentale. Per il bruxismo infatti, anche se non esiste una cura farmacologica, è consigliato l’utilizzo di un dispositivo protettivo per evitare di peggiorare lo stato dei denti.

È importate anche sapere che un problema di disallineamento dei denti non si risolverà da solo. Per risolverlo o evitare che peggiori nel tempo c’è bisogno di un trattamento di ortodonzia. Sono sempre di più le persone che anche in età adulta decidono di utilizzare un apparecchio ortodontico. Al giorno d’oggi esistono opzioni più discrete (come ad esempio l’apparecchio invisibile invisalign) che rendono più semplice la scelta di intervenire su questo problema.

Contattaci per saperne di più valutare la soluzione più adatta in base alle tue esigenze!