Lingua bianca

Potresti contrarre almeno una volta nella vita la lingua bianca: scopriamo di seguito se si può trattare di un problema grave o meno.

Lingua bianca

Solitamente la vista di qualcosa di diverso sul nostro corpo può farci spaventare, inclusa la lingua bianca. La vista di una lingua bianca o bianchissima potrebbe sembrare spaventosa, ma questa condizione di solito è innocua.
La lingua bianca non è nient’altro che una patina che si crea.

Questo sintomo solitamente è innocuo, niente di cui preoccuparsi in particolar modo. Ma a volte può essere un avvertimento, che scatenerà qualcosa di più grave, ad esempio un’infezione o addirittura in alcuni casi, il cancro. È importante accertarsi bene se sono presenti altri sintomi e contattare il medico se il rivestimento bianco non scompare entro un paio di settimane.

Continua a leggere per informarti a proposito e perché ciò accade.

Le cause della lingua bianca o bianchissima

La lingua bianca è di solito un risultato di una crescita in modo eccessivo e del gonfiore delle papille sulla superficie della lingua. La patina bianca che vediamo in superficie è causata dai batteri e cellule morte che si depositano tra le papille ingrossate e può capitare che si infiammino.

Le cause del gonfiamento e dell’infiammazione delle papille includono, ad esempio:

  • uso scorretto del filo interdentale e dello spazzolino;
  • disidratazione;
  • respirazione dalla bocca;
  • mangiare molti cibi morbidi;
  • irritazione ad esempio da apparecchio;
  • febbre;
  • l’uso eccessivo di alcol e tabacco

Oppure una lingua bianchissima può essere causata da infezioni/malattie, quindi essere una cosa più seria e grave.
Ad esempio:

  • la lingua geografica, o macchie mancanti sulla lingua;
  • medicinali, ad esempio l’uso prolungato di antibiotici;
  • cancro alla bocca o alla lingua.

 

Lingua bianca: Cause da non sottovalutare, Leucoplachia

Le cause da non sottovalutare, che potrebbero risultare un problema leggermente più grave o grave in modo eccessivo sono le seguenti:

Partiamo con la Leucoplachia: questo tipo di condizione causa la formazione di macchie bianche sulle guance all’interno, lungo le gengive e appunto, a volte si crea sulla lingua. Puoi contrarre la leucoplachia se sei un fumatore.
Un’altra condizione di sviluppo è tramite l’uso eccessivo di alcol. Le macchie bianche sono generalmente innocue. Ma in rari casi, la leucoplachia può svilupparsi in cancro.

Il riconoscimento della leucoplachia non è immediato, infatti per la diagnosi può volerci del tempo.
Anche la scelta della terapia più adatta può risultare problematica.
Però esistono delle condizioni di leucoplachia che non sono esageratamente preoccupanti che regrediscono in modo autonomo o senza il bisogno di particolari terapie.
Ad esempio diminuire con le sigarette (se è causata da quello) può far regredire in modo autonomo la condizione.

Questo non avviene se la forma di leucoplachia è di tipo medio o grave, in cui il rischio di lesioni displastiche aumenta: l’asportazione chirurgica rappresenta l’unica soluzione supponibile per eliminare definitivamente la leucoplachia.

Il lichen planus orale

Lichen planus orale: questa condizione,  è associata a un problema con il tuo sistema immunitario.
Essa provoca la formazione di macchie bianche in bocca e sulla lingua. Insieme alla lingua bianca, le gengive potrebbero essere doloranti.
Potrebbero anche svilupparsi piaghe lungo il rivestimento interno della bocca.

Il lichen planus orale è una condizione cronica. Non esiste una cura, infatti quando si tratta questa malattia, si cerca di mirare sui sintomi e non sulla condizione della lingua bianca.

Il medico monitorerà la condizione per determinare il trattamento appropriato o, se necessario, interromperlo.

Se il lichen planus orale non crea dei sintomi ma solo la lingua bianca, solitamente non è necessaria una cura.
Per i sintomi più gravi, invece, viene generalmente indicata una o più opzioni terapeutiche. Ad esempio è possibile che sia indicato di provare un farmaco, di consultare un allergologo o un dermatologo o di apprendere tecniche di gestione dello stress.

Mughetto orale o sifilide

Mughetto orale: si tratta di un’infezione della bocca causata dalla Candida. Quando è più probabile contrarlo?

Sicuramente quando il nostro sistema immunitario è più indebolito, perciò in condizioni gravi come la presenza di AIDS o HIV. Oppure se hai il diabete o può svilupparsi per cause più semplici e risolvibili facilmente ad esempio carenza di ferro o vitamina B. Infine può causarsi anche se si utilizzano delle protesi.

Sifilide: Essa si trasmette oralmente e può sviluppare delle sensazioni di dolore oltre alla lingua bianca. E il dolore che sviluppa è causato dalle piaghe in bocca.
La sifilide non viene trattata, sulla lingua possono formarsi macchie bianche chiamate leucoplachia sifilitica.

Come trattarle

Come spiegato in precedenza, può non essere necessario trattare una lingua bianca. Questo sintomo spesso si risolve da solo.

Potresti risolvere il problema semplicemente spazzolando la lingua e bevendo acqua. Invece per le malattie citate in precedenza:

  • la leucoplachia non ha bisogno di essere trattata.
    Però dovresti consultare il tuo dentista per controlli regolari per assicurarti che la condizione non peggiori.  Per eliminare le macchie bianche, smetti di fumare e riduci la quantità di alcol.
  • anche il lichen planus orale non ha bisogno di essere trattato.  Se la tua condizione è grave, il medico potrebbe prescriverti uno spray o delle pillole.
  • il mughetto orale viene trattato con farmaci antifungini. Il medicinale è disponibile in diverse forme: un gel o un liquido da applicare sulla bocca, una pastiglia o una pillola.
  • la sifilide viene trattata con una singola dose di penicillina. Questo antibiotico uccide i batteri che causano la sifilide. Se questa condizione persiste da più di un anno allora è necessario assumere più di una sola dose antibiotica.

Come prevenire la lingua bianca

Prima di tutto è giusto dire che non sempre si può prevenire la lingua bianca. Però, potresti ridurre le probabilità di contrarla.

Praticare una buona igiene orale è fondamentale. Quindi:

  • usa uno spazzolino a setole morbide
  • usa un dentifricio al fluoro
  • lavati i denti due volte al giorno
  • usare un collutorio
  • il filo interdentale, utilizzalo una volta al giorno

Inoltre alcuni suggerimenti per prevenirla potrebbero essere:

  • controlla e pulisci i tuoi denti almeno ogni 6 mesi
  • cerca di evitare prodotti come tabacco e alcolici
  • segui una dieta che contenga molta frutta e verdura fresca

Contattaci per fissare una prima visita e valutare la tipologia di intervento più adatto alle tue esigenze!