fistola gengivale

Che cos’è la fistola gengivale. Cause, sintomi e cura della lesione alla gengiva.

Che cos’è la fistola gengivale?

La fistola gengivale è una lesione alla gengiva causata da una infezione. E’ importante individuare questa infezione e curarla immediatamente per evitare comp0licazioni che possono portare alla perdita del dente. Le cause di questa infezione possono essere numerose.

Le cause della fistola gengivale

Le cause di una lesione gengivale sono fondamentalmente quattro:

  • cattiva igiene orale
  • indebolimento del sistema immunitario
  • interventi odontoiatrici malriusciti
  • pessimo stile di vita

Tartaro, accumulo di cibo e detriti causati da una igiene orale assente, sono tra le cause più diffuse che portano alla formazione delle fistole gengivali.

Senza una igiene orale corretta, i batteri hanno la possibilità di attaccare denti e gengive, con una probabilità di infezione quindi molto alta. Anche un precedente intervento riuscito male può portare alla formazione della fistola: basta infatti una piccola infezione alla gengiva.

Per concludere segnaliamo anche un pessimo stile di vita: fumo, alcool, e sostanze tossiche aumentano il rischio di lesioni e infiammazioni delle gengive.

Come riconoscere i sintomi?

Il primo sintomo della fistola gengivale è, naturalmente, un forte fastidio nell’area interessata. Con il tempo, l’infezione può peggiorare e far aumentare di conseguenza il dolore.

In altri casi invece le fistole gengivali sono asintomatiche. Quindi nessun dolore avvisa la formazione della fistola. Proprio in questo caso si possono manifestare complicazioni serie in quanto non sentendo dolore si interviene quando ormai è troppo tardi con il dente compromesso.

La cura alla fistola gengivale

Le soluzioni sono diverse in base alla gravità della situazione e alla tipologia del paziente. Per curare una fistola gengivale normalmente si rende necessario drenare i liquidi che compongono la piaga, per evitare che l’infezione si propaghi.

Le fistole gengivali come accennato possono attaccare il dente dando vita ad una fistola dentale. In questo caso, l’odontoiatra sarà costretto a devitalizzare il dente e a disinfettare i canali dentali. Tale terapia può necessitare di un trattamento antibiotico, al fine di prevenire la possibilità di eventuali ricadute.

GUARDA I NOSTRI CASI CLINICI >>

Contattaci per fissare una prima visita e valutare la soluzione più adatta in base alle tue esigenze!