Implantologia a carico immediato o differito

Implantologia a carico immediato o differito: quali sono le differenze? Cosa fa al caso tuo? Leggi tutte le informazioni necessarie

Differenze tra Implantologia a carico immediato e differito

Una persona potrebbe perder uno o più denti nel corso della sua vita, per cause naturali o traumi. Questa condizione potrebbe quindi creare un eventuale disagio.
Al giorno d’oggi per fortuna, non è più un problema, questo grazie all’implantologia dentale.

Questa soluzione degli impianti dentali, è sicuramente la migliore e la più veloce, per sostituire lo spazio vuoto lasciato dai denti caduti. Inoltre il risultato finale sembrerà totalmente naturale!

Andiamo a conoscere due tecniche di chirurgia implantare:

  1. Implantologia a carico immediato, si sviluppa in una fase. Inoltre si suddivide in due diversi trattamenti, ovvero:
    – L’implantologia a carico immediato definitivo.
    – L’implantologia provvisoria a carico immediato.
  2. La seconda tecnica è l’implantologia a carico differito, si sviluppa in due fasi.

Qual è la scelta giusta per te? Qual è la differenza tra i due? Quali sono i vantaggi e gli svantaggi? Scopriamolo in seguito

Implantologia a carico immediato: in che cosa consiste?

L’implantologia a carico immediato è una tecnica chirurgica che prevede l’inserimento degli impianti in titanio seguito dall’ancoraggio delle corone o protesi fisse in una sola fase. Permettendoti di avere denti fissi fin da subito.

Solitamente però si fa confusione pensando che la protesi inserita al termine dell’operazione sia quella definitiva, quindi implantologia a carico immediato definitivo. Questa soluzione viene adottata molto raramente.

Infatti nella maggior parte dei casi si tratta di una semplice protesi provvisoria, ovvero implantologia provvisoria a carico immediato. Per un massimo di sei mesi viene quindi indossata questa protesi provvisoria, che in seguito verrà sostituita da corone o protesi definitive. Con la tecnica dell’implantologia a carico immediato sarà dunque possibile sostituire sia un singolo dente che un’intera arcata.

In che cosa consiste l’Implantologia a carico differito?

Per quanto riguarda invece l’impianto a carico differito, la differenza sostanziale è una. Ovvero che la tecnica si esegue in due fasi.
Nella prima fase viene inserito l’impianto in titanio sul quale viene posta una cappetta. In seguito verrà perciò chiusa la gengiva.
Nella seconda fase sarà già montato il moncone sul quale andremo a mettere la corona o la protesi.
Il periodo di mezzo, chiamato osteointegrazione dura massimo 4 mesi per quanto riguarda la mandibola, per la mascella invece massimo 6 mesi.

Anche in questo caso, di implantologia a carico differito, il paziente potrà avere un provvisorio, finché appunto non sarà avvenuta l’osteointegrazione. Sarà un provvisorio mobile o ponte fisso, che andrà a poggiarsi però sui denti naturali e non sugli impianti.

Distinzioni delle due tecniche

L’impianto usato per la tecnica a carico provvisorio è diverso rispetto a quello per la tecnica a carico definitivo.

  1. impianti dentali monoblocco;
  2. impianti dentali convenzionali, i tradizionali.

Per il carico definitivo immediato si usano i monoblocco, quindi formati da un solo pezzo per il moncone. Gli impianti dentali tradizionali hanno 2 componenti, ovvero l’impianto e il moncone. Inoltre, consentono al paziente di avere denti fissi ma provvisori.

Pro e contro dell’implantologia a carico immediato

I pro dell’implantologia a carico immediato:

  • Denti fissi fin da subito, dando subito estetica e buona masticazione;
  • Guarigione veloce;
  • Trattamento rapido;
  • La masticazione verrà ripristinata fin da subito, dando quindi la possibilità di consumare cibo senza problemi dopo la guarigione;
  • Il risparmio, in caso di eventuali errori o modifiche possono essere svolte in fase provvisoria. Quindi con materiali molto più economici di quelli usati per il lavoro finale.

Per quanto riguarda i contro, nonostante sono solo tre devono essere particolarmente considerati!

  • Dovrai avere una buona condizione ossea. Altrimenti non sarà possibile procedere. In questo caso potresti ricorrere alla soluzione della chirurgia di implantologia zigomatica o iuxtaossea;
  • Dovrai avere un’ottima igiene dentale;
  • Uno stress masticatorio prematuropuò provocare micromovimenti, rischiando la perimplantite.

Pro e contro dell’implantologia a carico differito

I pro dell’implantologia a carico differito:

  • Potrà essere eseguito anche con delle particolari difficoltà ossee.
  • Per le persone che hanno bruxismo o problemi di occlusione, questo impianto avrà maggiore integrazione.

I Contro:

  • L’unica soluzione provvisoria è una protesi mobile;
  • Richiede una cicatrizzazione completa della gengiva per la fabbricazione del lavoro provvisorio mobile;
  • Non offre grandi risultati a livello estetico e masticatorio in fase provvisoria, siccome ha una protesi mobile;
  • Senza protesi fisse nel definitivo, i muscoli e le articolazioni tenderanno a rilassarsi, potendo rendere l’occlusione instabile.

 

Se ne vuoi sapere di più, contattaci per fissare una prima visita e valutare la tipologia di impianto più adatto alle tue esigenze!