Differenza tra odontoiatria e ortodonzia

Che differenza c’è tra odontoiatria e ortodonzia? Scopri a chi rivolgerti per mantenere il tuo sorriso bello e sano.

Differenza tra odontoiatria e ortodonzia

Il dentista e l’ortodonzista sono entrambi professionisti che si occupano dei denti. Tuttavia non sono la stessa cosa, ma c’è differenza tra odontoiatria e ortodonzia. Entrambe questa professioni richiedono una formazione simile, ma un ortodontista ha un percorso più lungo. Quando avrai bisogno di sistemare una carie o un’emergenza dentale, dovrai rivolgerti ad un dentista (specialista in ortodonzia). Ma se hai bisogno di un apparecchio odontoiatrico o di un intervento chirurgico per correggere un problema, avrai bisogno di un ortodontista. Infatti ciò che li distingue è il tipo di problema che risolvono.

Differenti specializzazioni

Potrebbe esserti capitato di aver già visitato sia uno studio di odontoiatria e sia uno di ortodonzia. Potresti però non conoscere la differenza tra odontoiatria e ortodonzia. Entrambe si occupano della salute orale dei propri pazienti. Avendo una formazione simile, entrambi gli specialisti sono in grado di riconoscere carie e malattie gengivali. Un dentista eseguirà le procedure per risolvere i problemi associati a entrambe queste condizioni. Un ortodontista si concentra principalmente sulla cura dell’affollamento dentale, denti storti e malocclusioni.

La differenza odontoiatria e ortodonzia sta nella specializzazione scelta del medico. L’odontoiatra è specializzato in “Odontoiatria e Protesi Dentaria” e iscritto all’albo degli odontoiatri. Si occupa della cura dei denti e della prevenzione e diagnosi di malattie del cavo orale. Di conseguenza tratta anche tessuti, ossa e mucose orali.

Il medico dentista si è specializzato in odontostomatologia, dopo essersi laureato in medicina e chirurgia. Anche questa figura è iscritta all’albo, senza questo passaggio non ha possibilità di esercitare la professione.

Differenza tra odontoiatria e ortodonzia: cosa fanno i dentisti?

Per capire la differenza tra odontoiatria e ortodonzia, vediamo nel dettaglio cosa fanno i dentisti. Forniscono molti servizi ai loro pazienti per prevenire e curare le malattie gengivali e le carie. La presenza di carie è una delle condizioni più diffuse tra bambini e adulti, esistono perciò molto modi per prevenirle e curarle. Oltre a questo, si eseguono altre procedure come pulizie dentali, sbiancamento dentale, faccette dentali, corone e ponti, protesi dentarie e altro.

Alcuni dentisti possono occuparsi anche di odontoiatria estetica. Questi sono in grado di sistemare sorrisi gravemente danneggiati, facendoli tornare a splendere.

Cosa fanno gli ortodontisti?

Come detto in precedenza la differenza tra odontoiatria e ortodonzia è che gli ortodontisti si occupano di allineamento dentale e malocclusioni. Molte persone collegano l’ortodonzia all’apparecchio ortodontico. Questo infatti è uno dei trattamenti più popolari per correggere denti storti e problemi di masticazione. Esistono diversi tipi di apparecchio: apparecchi linguali, apparecchi in ceramica e invisalign (mascherine trasparenti). Quelli linguali sono simili a quelli tradizionali, ma gli attacchi sono posizionati dietro ai denti. L’alternativa in ceramica ha degli attacchi realizzati con la ceramica bianca che si fonde con il colore dei denti rendendolo meno visibile.

Non tutti i pazienti degli ortodontisti sono adolescenti. Studi dimostrano che un quarto delle persone che portano l’apparecchio sono adulti. La maggior parte sono invece bambini. L’ortodonzia pediatrica è molto popolare e consigliata, come anche la pedodonzia. Curare i denti fin da piccoli è fondamentale per curare qualsiasi problema in tempo e più velocemente.

Collaborazione

Alcuni servizi di odontoiatria, a differenza di quelli dell’ortodonzia, sono così importante da averne bisogno più volte all’anno. Se vai spesso dal dentista saprai già questa cosa. Gli specialisti consigliano di fare almeno un controllo all’anno. Se sei incline a carie, malattie gengivali o altri problemi, dovresti andare dal dentista ogni 3 mesi circa.

Sarà poi lui a consigliarti di andare da un ortodontista se lo riterrà necessario. La differenza tra odontoiatria e ortodonzia fa si che queste due branche collaborino in modo stretto per la salute dei propri pazienti.

GUARDA I NOSTRI CASI CLINICI >>

Contattaci per fissare una prima visita e valutare la soluzione più adatta in base alle tue esigenze!