Denti scheggiati: cause e rimedi

Denti scheggiati: cause e rimedi. Cosa causa i denti scheggiati? Quali sono i trattamenti che potrebbero fare al caso tuo? Cannizzo Milano

Denti scheggiati: cause e rimedi

Lo smalto dei denti è considerata come la sostanza più dura del corpo umano. Però come ogni cosa, ha un limite anch’essa, infatti i denti possono comunque fratturarsi, scheggiarsi o rompersi.

I denti scheggiati sono in realtà un evento comune e possono danneggiarsi per molte ragioni. Questo tipo di condizione, può essere prevenuta al meglio se sai come trattare il tuo amato sorriso. Inoltre, se ti stai chiedendo perché i tuoi denti potrebbero scheggiarsi, in seguito leggerai delle informazioni che potrebbero rispondere a ogni tuo dubbio.

Oltre a una prevenzione efficace, ti illustreremo le opzioni di trattamento nei casi di denti scheggiati. Vediamo quindi nel seguente articolo le cause e i rimedi per i denti scheggiati.

Quali sono le principali cause di un dente scheggiato?

Potresti avere i denti indeboliti. Infatti, quando lo smalto dei denti si erode, i denti si indeboliscono e sono più propensi a scheggiarsi o peggio a rompersi. Ciò potrebbe essere causato da diversi fattori, quali ad esempio:

  • Scarsa igiene orale;
  • Carie;
  • Mangiare cibi acidi come ad esempio succhi di frutta, cibi piccanti, caffè, dolci, caramelle, etc.
  • Bocca asciuttaSe la tua bocca non produce abbastanza saliva, non sarà in grado di lavare via batteri che indeboliranno i tuoi denti;
  • Reflusso acido e bruciore di stomaco cronico;
  • Uso di alcol;
  • Avere più di 50 anni.

Lesioni o traumi ai denti

Se i denti subiscono un trauma o una ferita, potrebbero scheggiarsi. Ecco alcuni esempi in cui è facile subire un danneggiamento ai denti:

  • Non indossare un paradenti durante lo sport;
  • Incidenti in auto;
  • Cadute;
  • Mordere cose troppo dure (es. caramelle, ghiaccio…)

Digrignare i denti

Durante la notte, se digrigni i denti nel tempo può causare scheggiature, crepe. Sebbene questa sia tra le causa meno possibile di denti scheggiati, se non trattata, digrignare i denti alla lunga può causare la rottura dei denti e delle strutture di supporto causandoti problemi dentali significativi.

Problemi di morso

Molti pazienti hanno problemi di morso. Se i denti superiori e inferiori non si incontrano correttamente o se i denti si sono spostati, ciò causerà una maggiore forza sui denti durante la masticazione.

Denti scheggiati o ravinati: quali sono i più a rischio?

Senza alcun dubbio possiamo dire che ogni dente indebolito è a rischio. Però uno studio conferma che il secondo molare inferiore, è uno dei denti più a rischio.
Questo probabilmente perché richiede una discreta quantità di pressione durante la masticazione. In secondo luogo invece troviamo i denti con otturazioni, essi sono più inclini a scheggiarsi.

Detto questo, anche i denti intatti sono soggetti a scheggiature.

Sintomi e complicazioni

Se la scheggiatura è minore e non si trova nella parte anteriore della bocca, potresti non sapere di averlo affatto.

Ma i sintomi sono i seguenti:

  • Sentirai la superficie dentale frastagliata quando passi sopra la lingua;
  • Un’irritazione della gengiva attorno al dente;
  • Possiamo trovare anche un’irritazione della lingua;
  • Capita anche di sentire dolore: ciò è dovuto alla pressione sul dente durante il morso. Può essere intenso se la scheggiatura è vicino o espone i nervi del dente.

Invece, se la scheggiatura è estesa tanto da iniziare a colpire la radice del dente, può verificarsi un’infezione. 

Ecco alcuni sintomi di una tale infezione:

  • Dolore durante la masticazione;
  • Eccessiva sensibilità a caldo e freddo;
  • La febbre;
  • Alito cattivo;
  • Sapore aspro in bocca;
  • Ghiandole del collo e della mandibola gonfie.

Denti scheggiati: come prevenirne la rottura

Esistono precauzioni che potresti prendere in considerazione per evitare di scheggiare i denti:

  • Se digrigni spesso durante la notte, il tuo dentista può procurarti una protezione notturna (Byte) personalizzata per proteggere i tuoi denti da scheggiature, crepe e rotture.
  • La pulizia professionale dei denti e gli esami dentali.
  • Se pratichi sport, indossa un paradenti.  Gli infortuni sportivi rappresentano il 40% delle emergenze dentali
  • Considera il Botox dentale. Può essere un trattamento estremamente efficace per evitare di digrignare i denti. Quando viene iniettato, il Botox paralizza le fibre muscolari o blocca la trasmissione degli impulsi lungo i nervi, rilassa i muscoli facciali.
  • Migliora la tua salute orale mangiando cibi sani. Una varietà di frutta e verdura può neutralizzare l’acido in bocca e aumentare il flusso di saliva per mantenere forte lo smalto dei denti. Evita il più possibile bevande acide e zuccherine che possono erodere lo smalto scheggiando in seguito il dente.

Denti scheggiati: trattamenti e rimedi

Il trattamento di un dente scheggiato, dipenderà da una serie di fattori. Ovvero dalla sua posizione, gravità e sintomi.
Se si tratta di una piccola scheggiatura può essere trattata semplicemente levigando e lucidando il dente. Per scheggiature più ampie il medico può raccomandare quanto segue:

Riattacco dei denti
Se hai ancora il frammento di dente che si è rotto, mettilo in un bicchiere di latte per mantenerlo umido. Il calcio aiuterà a mantenerlo in vita. Il dentista potrà poi cementare il frammento sul tuo dente.

Incollaggio
Un materiale di resina composita (plastica) o porcellana (strati di ceramica) è cementato sulla superficie del dente e modellato in base alla sua forma.

Faccette estetiche
Il tuo dentista farà un’impronta del tuo dente e la invierà a un laboratorio per creare la faccetta. (Nel frattempo è possibile utilizzare una faccetta provvisoria.) Quando la faccetta permanente è pronta, il dentista la metterà al tuo dente.

Contattaci per fissare una prima visita e valutare la tipologia di intervento più adatto alle tue esigenze!